Cerca
Filters

Managed Service Provider

Managed Service Provider

Lo scenario dell’assistenza IT

In Italia, moltissimi provider di servizi IT, operano mediante il tradizionale modello “break fix”, ovvero “su chiamata”, per dirlo all’italiana, quindi ad una segnalazione di un problema corrisponde l’intervento del tecnico che lo risolve, that’s it.

Altre aziende invece cercano di alzare il livello dell’assistenza erogata fornendo un servizio di monitoraggio, per assicurarsi di poter intervenire appena si verifichi una problematica, con un servizio gestito si può fare di più, molto di più.

 

Servizio gestito

Un servizio gestito (Managed Service) è un servizio preso in carico, erogato e controllato da un fornitore esterno, ovvero il Managed Service Provider o MSP.

L’MSP, caratterizzato da un approccio proattivo, cerca di prevenire il problema, monitorando costantemente l’infrastruttura dei clienti.

Il contratto MSP presenta vantaggi sia per il Provider che per il committente, il Provider gestirà l’intera infrastruttura del cliente, non dovendosi preoccupare di fatturare a ore poiché l’accordo sarà a tariffa fissa, il cliente potrà mettere a budget fisso il costo della propria infrastruttura, non avendo brutte sorprese a livello di costo e non dovrà mai preoccuparsi dell’aspetto tecnico.

 

Cosa fa quindi un MSP?Managed Service

Un Managed Service Provider è un’azienda che fornisce servizi IT secondo il modello di business  MSP, quindi un servizio gestito con delle modalità ben definite, generalmente i servizi offerti sono:

  •          Gestione e manutenzione IT proattiva
  •          Supporto telefonico e/o interventi da remoto illimitati
  •          Gestione dei fornitori
  •          Fixed fee arrangement, ovvero contratto a tariffa fissa

 

 Parola d’ordine: Valore!

Il fornitori di servizi gestiti punta a fornire valore all’assistenza erogata, e per valorizzare il suo servizio è fondamentale che tolga degli oneri al cliente, vediamo quali:

  •          COSTO: affidando la propria infrastruttura ad un msp, il committente potrà abbassarne i costi, poiché non avrà bisogno di risorse interne che se ne occupino o gestiscano i rapporti con un provider che opera con un approccio reattivo.
  •          RISCHIO: ogni rischio deve andare a capo dell’msp; nel caso in cui un errore generi delle ore di lavoro non preventivate, il costo di quelle ore verrà assorbito dal provider e non dal committente.
  •          RESPONSABILITA’: l’mSP deve scaricare il cliente dalle responsabilità legate alla propria infrastruttura, come ad esempio quella di verificare l’esito dei backup per assicurarsi che i propri dati siano al sicuro.

Il rispetto di questi tre punti è d’obbligo per fornire valore al servizio.

Il sito è dedicato ad operatori del settore IT.

The site is dedicated to operators in the IT sector.