Cerca
Filters

VTENEXT – alleato per gestire la GDPR

VTENEXT  – alleato per gestire la GDPR

 

CRM open source – GDPR

Il 25 maggio è trascorso da pochi giorni e tutte le aziende si sono impegnate per rispondere al meglio alla direttiva GDPR.

Di certo, l’adeguamento alle nuove regole ha rappresentato e rappresenterà per le aziende un importante sforzo in termini di costi e tempi per la regolamentazione delle procedure interne.

Il costo per le PMI italiane è stimato da Confesercenti (www.confesercenti.it) in circa 2 miliardi di euro, se si considerano il ricorso a consulenze esterne, l’assunzione di dipendenti da adibire al trattamento dei dati, la creazione di una soluzione per crittografare, anonimizzare e mascherare i dati e la gestione del consenso. 

Il GDPR come risvolto positivoconsentirà nel breve e medio termine un innalzamento della sicurezza dei dati e porterà le imprese italiane ad uno step successivo nel miglioramento e nella crescita digitale, condizione essenziale per la competitività del tessuto produttivo.

Motivi del ritardo

Secondo IDC (International Data Corporation) le difficoltà più evidenti e i ritardi nell’attuare pienamente le strategie per il rispetto della direttiva europea sono legati, oltre che a motivi organizzativi, anche alla sensazione che alcuni aspetti della normativa debbano necessariamente comportare un cambiamento tecnologico e organizzativo completo.

In particolare, a creare più timori vi sono:

  • l’obbligo di notifica della violazione dei dati entro 72 ore; *
  • le operazioni di raccoltamappaturaclassificazionecrittografia e anonimizzazione dei dati.

Operazioni con le quali molte imprese si confrontano per la prima volta ma che in realtà possono essere agevolmente affrontate dotandosi di una valida soluzione CRM.

Il CRM come strumento per il GDPR

In questo contesto emerge che una soluzione CRM Open Source – GDPR come VTENEXT in grado di gestire, automatizzare e facilitare la maggior parte dei processi relativi alla nuova direttiva, possa rappresentare un efficace strumento per le imprese.

Una volta raccolti i dati e le autorizzazioni al loro trattamento, attraverso strumenti quali webform e moduli adeguati alle nuove regole, il CRM si rivelerà, infatti, un utile alleato nelle fasi di mappatura classificazione dei dati.

Ciascuna anagrafica verrà implementata con una serie di informazioni a suo seguito; di ogni lead sarà possibile infatti tracciare, oltre ai dati anagrafici e di contatto, anche la cronistoria dei comportamenti. Ad esempio, sarà possibile conoscere a quale tipo di newsletter e link si è interessato, quali tipi di file ha scaricato dal nostro sito etc.

Tra i campi presenti all’interno del modulo contatti sono inoltre presenti tutte le informazioni relative al consenso rilasciato dal titolare dei dati, con indicazioni sulla tipologia e sulla durataA questo punto sarà semplice pianificare campagne marketing più mirate e sicure rispetto al GDPR.

Attraverso la segmentazione dei dati raccolti e con il motore BPM di VTENEXT sarà semplice disegnare processi automatizzati per la creazione di alert relativi alla scadenza del consenso al trattamento o ad esempio di mail automatiche per richiederne il rinnovo direttamente ai titolari del dato. Sarà inoltre possibile creare processi per avvisare il contatto di un eventuale violazione (data breach) entro le 72 ore previste dal regolamento.

VTENEXT si spinge oltre

Abbiamo progettato un kit completo per l’implementazione di VTENEXT con una suite di moduli aggiuntivi e una web app gratuita che i clienti potranno utilizzare in totale autonomia per cancellare o modificare le anagrafiche e le modalità di trattamento direttamente all’interno del CRM.
In questo modo il contatto giocherà un ruolo importantissimo nella fase di rilascio del consensoall’utilizzo o di anonimizzazione del dato.
Infatti, le operazioni effettuate tramite l’app aggiorneranno in tempo reale il database del CRM.

In pochi e semplici passaggi gli aspetti percepiti come più complessi, stando all’analisi di IDC, possono essere affrontati in tutta velocità e sicurezza.
Attraverso il modulo aggiuntivo VTENEXT GDPR suddiviso in Registro Trattamento e Kit Assunzione e alle funzionalità dell’app gratuita per i tuoi clienti, il GDPR realmente diventa semplice!

*L’obbligo di comunicazione della violazione varia tra le 24 e le 72 ore per le seguenti tipologie di settori: società telefoniche e internet provider, strutture sanitarie pubbliche e private, dossier sanitario elettronico, amministrazioni pubbliche. Per maggiori informazioni: www.garanteprivacy.it

 

Fonte: VTENEXT Blog

Il sito è dedicato ad operatori del settore IT.

The site is dedicated to operators in the IT sector.